DOMENICA 27 GENNAIO

alle ore 16.00 
in Piazzetta Postumia n.2 a Gazoldo degli Ippoliti (MN)

«EUROCORDE IN MANTUA – Omaggio a Andrés Segovia»
edizione 2019 per il TRENTENNALE DI POSTUMIA

Concerto
CORDIOLI-QUAINI Guitar duo
ENRICO QUAINI e STEFANO CORDIOLI

Mario Castelnuovo Tedesco Preludio e Fuga in La minore da “Les Guitares Bien Tempérées” op. 199
F. Sor L’Encouragement op.34
Mauro Giuliani Variazioni concertanti op. 130
Astor Piazzolla Tango Suite per due Chitarre


PAOLO D’ANNA e RENATO MATARRESE
presentano

«L’ODORE DELLA NOTTE»
un libro, uno spettacolo omaggio a Pier Paolo Pasolini

PAOLO D’ANNA – poeta, scrittore, autore e regista teatrale, con precedenti importanti al “Piccolo Teatro di Milano” di Giorgio Strehler e con la compagnia teatrale di Dario Fo e Franca Rame. Risiede a Calolziocorte (Lecco)

RENATO MATARRESE – sassofono: fa parte della Civica Orchestra di Fiati del Comune di Milano, ha collaborato con l’Orchestra Sinfonica RAI e con l’Orchestra del Rosetum; è baritonista del Quartetto “Singelée” (premi e concerti internazionali a gogò!). Risiede a Milano


PICCOLA RASSEGNA DEL MAGNIFICO NOVECENTO ARTISTICO MANTOVANO
con opere di Archimede Bresciani da Gazoldo, Oreste Marini, Angelo Del Bon, Alessandro Dal Prato, Giulio Perina, Giulio Salvadori, Claudio Cermaria e Selvino Sabbadini

Oreste Marini
Annunci
Pubblicato in Appuntamenti di Postumia | Lascia un commento

LUNEDÌ 21 GENNAIO

Alle ore 20.45
Sala Consiliare del COMUNE di PIUBEGA (p.za 4 Novembre)

Conferenza di LEONARDO LAMANNA
(funzionario archeologo della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle province di Cremona, Lodi e Mantova – laureato in archeologia, storia dell’arte, del cinema e della musica all’Università degli Studi di Padova-Dipartimento Beni Culturali)

sul tema
LE NECROPOLI ETRUSCHE DI RIVALTA SUL MINCIO
Etruschi di frontiera tra Mediterraneo ed Europa

rassegna divulgativa sui materiali delle necropoli etrusche di Rivalta ed approfondita riflessione su questa parte dell’Etruria Padana nell’ambito delle reti di scambio tra l’area mediterranea e l’Europa Centrale.
Con gli interventi di LIVIO LIPRERI e IAMES TIRABASSI di “Postumiae Antiquarium”

Rivalta sul Mincio adagiata lungo il corso del fiume

Nerina Barbiani e Mario Grandi accompagneranno chi lo vorrà in visita a Palazzo Cavallara/Pavesi

Al termine dell’incontro brindisi/buffet


Pubblicato in Appuntamenti di Postumia | Lascia un commento

DOMENICA 20 GENNAIO

alle ore 16.00
in Piazzetta Postumia n.2 a Gazoldo degli Ippoliti (MN)

GIULIO GIRONDI presenta il suo nuovo libro
< ARCHITETTURA COME ATTO D’AMORE
Storie di principi ed architetti nel Rinascimento >

Il libro offre un nuovo “modello interpretativo” delle meraviglie architettoniche di Mantova, non nasconde le troppe bugie che ne hanno spesso offuscato la memoria e solleva qualche ragionevole dubbio sulle cd certezze ereditate dalla storiografia. Il finale è un atto d’accusa contro la cosiddetta città diffusa, di cui anche Mantova è diventata un deleterio esempio e in cui i laghi non marcano più un confine tra città e campagna, ma sono diventati un corso d’acqua che attraversa una città senza forma…

Dialogano con l’autore ROBERTO NAVARRINI e NANNI ROSSI

Giulio Girondi (Mantova, 1983) , oltre che editore di successo (IL RIO Edizioni) è architetto e dottore di ricerca. Ha trovato anche il tempo di pubblicare una sessantina di monografie, nonché articoli in riviste e in atti di convegni. Considera, tuttavia, questo il suo vero primo libro.


LE TRADIZIONI POPOLARI MANTOVANE NELLA LINGUA, NEL COSTUME, NELLA STORIA E NELLA VITA QUOTIDIANA, NELLA CULTURA E NELLE LEGGENDE ORALI: DALLE ORIGINI AI GIORNI NOSTRI

Dal BALDUS di Teofilo Folengo al DIALETTO dei giorni nostri – recitazioni, canzoni, provocazioni e…


con WAINER MAZZA, poeta e cantastorie mantovano
e ROBERTO GUAIUMI, attore sanguigno ed esplosivo nel suo recitarcantando, da cinquant’anni teatrante e da dieci interprete di poesie e poeti mantovani, veronesi e… italiani.

Wainer Mazza e Roberto Guaiumi
Pubblicato in Appuntamenti di Postumia | Lascia un commento

DOMENICA 13 GENNAIO

alle ore 15.30
in Piazzetta Postumia n.2

40 anni di Servizio Sanitario Nazionale: 
come è cambiata la nostra salute? >

 
“Lectio magistralis” di ITALO REMO PORTIOLI
che sarà insignito del “Premio Postumia/Europa 2019”

Interventi programmati di
VITTORIO CARRERI
ARNALDO CIPRIANI
MARCO COLLINI
MAURIZIO GALAVOTTI
GIANNI GIORGI
GUERRINO NICCHIO
NANNI ROSSI
GIOVANNI SCAGLIONI
BRUNO TABACCI
FRANCO TADDEI

Moderatore FABRIZIO BINACCHI,
giornalista – direttore RAI TV dell’Emilia-Romagna

Con ogni evidenza, si tratta di un “parterre” di < amici di Postumia > di grande prestigio che ha avuto ed ha, quale comune denominatore ed a vario titolo, un ruolo importante nell’ambito del Servizio Sanitario Nazionale. “Postumia” scriverà, così facendo, una nuova pagina su questo tema che ha seguìto ed approfondito sin dalle origini con particolare attenzione ed impegno e che puntualmente proporrà, in atti, sulla sua Rivista del “trentennale”.

Italo Remo Portioli

ITALO PORTIOLI, gazoldese per natali e giovinezza, è figura storica della Sanità lombarda ed emiliano romagnola, con alle spalle una carriera lunghissima e luminosa, a livello nazionale ed internazionale.
Proprio cinquant’anni fa (1969) il professor Portioli, proveniente dal mondo universitario, divenne primario di medicina al Santa Maria Nuova di Reggio Emilia. Fu un momento cruciale per l’arcispedale. Grazie al lavoro che egli impostò con il suo gruppo, tra le tante, sono nate le strutture di endocrinologia, di reumatologia e di diabetologia. Fu allora che si cominciò a pensare all’IRCCS (Istituto di Ricovero e Cura a carattere Scientifico): “La struttura era così forte e ben organizzata che ho intravisto la possibilità di coltivare il tema della ricerca…”  “… La mia convinzione è che la nostra (grandissima, sempre più affascinante negli ultimi vent’anni) medicina tecnologica o scientifica o tradizionale abbia perso per strada l’ascolto… Il recupero del rapporto medico-paziente sarà ancor più importante per il futuro, quando la maggior parte della patologia sarà caratterizzata da una sempre più forte componente sociale e soprattutto comportamentale… Infine e soprattutto, forte dovrà essere il grido di dolore nei confronti della riforma sanitaria, per la ancor scarsa consapevolezza collettiva della sua portata etica, dei benefici impensabili che essa ha prodotto, del pericolo di perderla, del dovere di difenderla. Con tutte le forze!…” 
(dagli appunti … carpiti ad Italo Portioli e che, al termine dell’incontro, cercheremo di trasfondere collegialmente nel “MANIFESTO DI POSTUMIA”).

Prima del brindisi conclusivo VITTORIO CARRERI farà dono, alla neonata Biblioteca storico/politica del Novecento – Centro Studi di Postumia, delle sue 14 monografie prodotte negli ultimi dieci anni per i tipi della Sometti Edizioni e di cui l’ultima, manco a dirlo, porta l’emblematico titolo “La grande riforma (1978-2018) vista da un testimone”.

Pubblicato in Appuntamenti di Postumia | Lascia un commento

DOMENICA 6 GENNAIO

Alle ore 16.00
in Rocca Palatina – Palazzo Pacchielli Bosoni
in via Marconi n.123 a Gazoldo degli Ippoliti (MN)

CONCERTO PER LUCA
Le note dell’arpa e del violino in ricordo di LUCA RIZZI
 
con EVA PERFETTI, arpa e PAOLO GHIDONI, violino

Programma:
L. Sphor: Sonata in do minore per violino e arpa
G. Rossini: Allegretto per arpa
G. Rossini: Sonata
N. Bochsa: Variazione “Dal tuo stellato soglio” (Mosè di Rossini)
N. Paganini: Capricci n. 9, 4, 24 per violino solo
C. Saint-Saens: Fantasia per violino e arpa

Il “concerto di Natale”, sospeso per la concomitanza con le esequie del piccolo Luca, gli viene ora affettuosamente dedicato e, nel suo ricordo, apre l’anno del trentennale di Postumia


L’Associazione “IL VASO DI PANDORA” presenta
<Girovagando con DANTE ALIGHIERI >
monologhi comici

Personaggi e interpreti:
Dante – LINO GENTILE  
Beatrice – DANIELA GILLI
Giulietta Capuleti – CINZIA MANCIN 
Francesca da Polenta – IURIKA SASSI
presenta GILBERTA GRASSELLI 
regia di CINZIA MANCIN

Cosa pensasse Dante delle sue donne lo si sa già… Ma le sue donne che cosa pensassero (e pensano) di lui lo scoprirete… girovagando con noi


Congedo della mostra di GIANNI BELLESIA Fotografo
< … io Ti prego fammi tornare! >

Pubblicato in Appuntamenti di Postumia | Lascia un commento

GENNAIO 2019

Carissimi amici,
trovate, di seguito, il programma degli eventi d’apertura della nostra stagione del “trentennale” di Postumia, con i nostri più cordiali auguri per il 2019.
Le linee di indirizzo per il nuovo anno (approvate nel corso dell’assemblea conviviale del 15 dicembre scorso) avranno riscontri e sviluppi importanti su alcuni temi già in questo primo mese dell’anno: dalla riflessione “corale” sulla attuazione e la difesa del Servizio Sanitario Nazionale ad “Eurocorde in Mantua 2019”, dalla commedia dell’arte alle tradizioni popolari, dall’archeologia di “Postumiae Antiquarium” alle “uscite fuori porta” (alias gite, brevi o meno brevi che siano).
Il rafforzamento degli strumenti di comunicazione e di approfondimento (lo scaffale della storia e della politica dell’Ottocento e del Novecento; lo scaffale della musica, colta e popolare, nella collezione dedicata a Rosina Storchio; lo scaffale delle edizioni, pur esse trentennali, di Postumia – che si arricchirà con quattro nuove inedite monografie nel corso dell’anno -; la raccolta archeologica di Palazzo Cavallara/Pavesi a Piubega; lo scaffale della ceramica e quello dell’arte figurativa in genere) sarà un altro degli impegnativi traguardi che ci prefiggiamo di raggiungere e di ulteriormente migliorare, anche perché siamo consapevolmente fieri di essere un Centro Studi di Scienze Lettere e Arti.
Nel “foglio” di gennaio richiamiamo, infine, la vostra attenzione sul tesseramento all’associazione, volàno indispensabile per ogni impresa.
L’ “obolo” annuo dell’iscrizione ordinaria a Postumia è rimasto invariato: euro 30,00.
Per il tesseramento potrete rivolgervi a Marisa (0376/657148) o a Nanni (0376/657211) oppure effettuare il bonifico a:

Associazione Postumia/causale: tesseramento – Cassa Padana/filiale di Gazoldo degli Ippoliti – IT56G0834057640000000403220

Contiamo fermamente su di voi! Grazie.


ROCCA PALATINA
Domenica 6 gennaio. Epifania. Ore 16.00

CONCERTO PER LUCA
le note dell’arpa e del violino in ricordo di LUCA RIZZI
   
PAOLO GHIDONI
, violino  EVA PERFETTI, arpa

Programma:
L. Sphor Sonata in do min. per violino e arpa;
G. Rossini Allegretto per arpa – Sonata;
N. Bochsa Variazioni <Dal tuo stellato soglio > dal “Mosè” di G.Rossini;
N. Paganini Capricci n. 9, 4, 24 per violino solo;
C. Saint-Saens Fantasia per violino e arpa

Il “concerto di Natale”, sospeso per la concomitanza con le esequie del piccolo Luca, gli viene ora affettuosamente dedicato e, nel suo ricordo, apre l’anno del trentennale di Postumia


L’Associazione “IL VASO DI PANDORA” presenta
   < Girovagando con DANTE ALIGHIERI >
 
monologhi comici

Personaggi e interpreti:
Dante – LINO GENTILE 
Beatrice – DANIELA GILLI
Giulietta Capuleti – CINZIA MANCIN
Francesca da Polenta – IURIKA SASSI
presenta GILBERTA GRASSELLI
regia di CINZIA MANCIN

  Cosa pensasse Dante delle sue donne lo si sa già…
Ma le sue donne che cosa pensassero (e pensano) di lui lo scoprirete… girovagando con noi


Congedo della mostra di GIANNI BELLESIA Fotografo
< … io Ti prego fammi tornare! >


PIAZZETTA POSTUMIA 2
Domenica 13 gennaio . Ore 15.30

 < 40 anni di Servizio Sanitario Nazionale:
come è cambiata la nostra salute? >
“Lectio magistralis” di ITALO REMO PORTIOLI
    che sarà  insignito del “Premio   Postumia/Europa 2019”
Interventi programmati di              
VITTORIO CARRERI
ARNALDO CIPRIANI
MARCO COLLINI
MAURIZIO GALAVOTTI
GIANNI GIORGI
GUERRINO NICCHIO
GIOVANNI SCAGLIONI
BRUNO TABACCI
FRANCO TADDEI


Moderatore NANNI ROSSI

Italo Remo Portioli

ITALO PORTIOLI, gazoldese per natali e giovinezza,  è  figura storica della Sanità lombarda ed emiliano romagnola, con alle spalle una carriera lunghissima e luminosa, a livello nazionale ed internazionale.
Proprio cinquant’anni fa (1969) il professor Portioli, proveniente dal mondo universitario, divenne primario di medicina al Santa Maria Nuova di Reggio Emilia. Fu un momento cruciale per l’arcispedale. Grazie al lavoro che egli impostò con il suo gruppo, tra le tante, sono nate le strutture di endocrinologia, di reumatologia e di diabetologia. Fu allora che si cominciò a pensare all’IRCCS (Istituto di Ricovero e Cura a carattere Scientifico): “La struttura era così forte e ben organizzata che ho intravisto la possibilità di coltivare il tema della ricerca…”
“… La mia convinzione è che la nostra (grandissima, sempre più affascinante negli ultimi vent’anni) medicina tecnologica o scientifica o tradizionale abbia perso per strada l’ascolto… Il recupero del rapporto medico-paziente sarà ancor più importante per il futuro, quando la maggior parte della patologia sarà caratterizzata da una sempre più forte componente sociale e soprattutto comportamentale… Infine e soprattutto, forte dovrà essere il grido di dolore nei confronti della riforma sanitaria , per la ancor scarsa consapevolezza collettiva della sua portata etica, dei benefici impensabili che essa ha prodotto, del pericolo di perderla, del dovere di difenderla. Con tutte le forze!…”
(dagli appunti … carpiti ad Italo Portioli e che, al termine dell’incontro, cercheremo di trasfondere collegialmente nel “MANIFESTO DI POSTUMIA”).
Prima del brindisi conclusivo VITTORIO CARRERI farà dono, alla neonata Biblioteca storico/politica del Novecento – Centro Studi di di Postumia, delle sue 14 monografie prodotte negli ultimi dieci anni per i tipi della Sometti Edizioni e di cui l’ultima, manco a dirlo, porta l’emblematico titolo “La grande riforma (1978-2018) vista da un testimone”.


PIAZZETTA POSTUMIA 2
Domenica 20 gennaio. Ore 16.00

GIULIO GIRONDI presenta il suo nuovo libro
< ARCHITETTURA COME ATTO D’AMORE
Storie di principi ed architetti nel Rinascimento >
Il libro offre un nuovo “modello interpretativo” delle meraviglie architettoniche di Mantova, non nasconde le troppe bugie che ne hanno spesso offuscato la memoria e solleva qualche ragionevole dubbio sulle cd certezze ereditate dalla storiografia. Il finale è un atto d’accusa contro la cosiddetta città diffusa, di cui anche Mantova è diventata un deleterio esempio e in cui i laghi non marcano più un confine tra città e campagna, ma sono diventati un corso d’acqua che attraversa una città senza forma…
Giulio Girondi (Mantova, 1983) , oltre che editore di successo (IL RIO Edizioni) è architetto e dottore di ricerca. Ha trovato anche il tempo di pubblicare una sessantina di monografie, nonché articoli in riviste e in atti di convegni. Considera, tuttavia, questo il suo vero primo libro.


< Dal BALDUS di Teofilo Folengo al DIALETTO dei giorni nostri – recitazioni, canzoni, provocazioni e… >

con WAINER MAZZA, poeta e cantastorie mantovano
e ROBERTO GUAIUMI, attore  sanguigno ed esplosivo
nel suo recitarcantando, da cinquant’ anni teatrante e da dieci interprete di poesie e poeti mantovani, veronesi e… italiani


POSTUMIAE ANTIQUARIUM
Sala Consiliare del COMUNE di PIUBEGA
(p.za 4 Novembre)
Lunedì 21 gennaio . Ore 20.45

Conferenza di LEONARDO LAMANNA
(funzionario archeologo della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle province di Cremona, Lodi e Mantova – laureato in archeologia, storia dell’art, del cinema e della musica all’Università degli Studi di Padova-Dipartimento Beni Culturali)
sul tema
< LE NECROPOLI ETRUSCHE DI RIVALTA SUL MINCIO – Etruschi di frontiera tra Mediterraneo ed Europa >
rassegna divulgativa sui materiali delle necropoli etrusche di Rivalta ed approfondita riflessione su questa parte dell’Etruria Padana nell’ambito delle reti di scambio tra l’area mediterranea e l’Europa Centrale.Con gli interventi di LIVIO LIPRERI e IAMES TIRABASSI di “Postumiae Antiquarium”


Rivalta sul Mincio adagiata lungo il corso del fiume

 PIAZZETTA POSTUMIA 2
Domenica 27 gennaio – ore 16

< EUROCORDE IN MANTUA  – Omaggio a Andrés Segovia > edizione  2019 per il TRENTENNALE DI POSTUMIA
Concerto CORDIOLI-QUAINI Guitar duo
ENRICO QUAINI e STEFANO CORDIOLI
Musiche di F. Sor, M. Giuliani, M. Castelnuovo Tedesco e Astor Piazzolla


PAOLO D’ANNA e RENATO MATARRESE
presentano
< L’ODORE DELLA NOTTE >
un libro, uno spettacolo omaggio a Pier Paolo Pasolini


PIAZZETTA POSTUMIA 2
Domenica 3 febbraio, ore 16.00

Il giorno che Postumia dedica al ricordo della SHOAH
< UNA BAMBINA IN FUGA

Diari e lettere di un’ebrea mantovana al tempo della shoah >
di LIDIA GALLICO ,
con introduzione di MARIA BACCHI – Gilgamesh Edizioni
con gli interventi di MARIA BACCHI ELEONORA CAZZANIGA 


< STELLA SPLENDENS >
STELLA BASSANI ritorna a Postumia in occasione della Giornata della memoria 2019
A distanza di sei anni dal grande successo de I Giardini di Israel, Stella propone un nuovo singolo intitolato  
< IL MIO POPOLO DEVO LASCIAR  – vi hu da >.

E’ la musica popular ebraica, riadattata con un testo in lingua italiana , che tratta temi di grande attualità, come la fuga, l’abbandono, l’esilio, l’immigrazione. La canzone è stata arrangiata e prodotta da Stefano Morselli e Paolo Pasotti. Stella omaggerà il pubblico di Postumia anche con alcuni brani del suo repertorio tradizionale



La prima GITA DI POSTUMIA –  A MILANO  come da tradizione
domenica 3 marzo
h. 07.00 – partenza da Gazoldo
Arrivo a Milano ed incontro alle 9.30 con la guida GIULIA presso il TEATRO ALLA SCALA.
Inizierà da lì la passeggiata nel cuore pedonale della città, con audioguide,  attraverso la GALLERIA LIBERTY, PIAZZA DUOMO, PIAZZA DEI MERCANTI e CORDUSIO, VIA DANTE e CASTELLO SFORZESCO.
Alle ore 12.00 visita guidata a SAN MAURIZIO/MONASTERO MAGGIORE, uno dei tesori più belli ed affascinanti dell’arte italiana: la “Cappella Sistina” del Rinascimento lombardo e del grande pittore Bernardino Luini (che vi si dedicò dal 1522 al 1529).
Pranzo con tipico menù milanese e alle 16.00 “EUROCORDE IN … MEDIOLANUM”: il tradizionale concerto a LA VERDI in piazza Mahler con protagonista il grande PEPE ROMERO, uno dei più grandi chitarristi  del nostro tempo, e l’Orchestra  de “La Verdi” diretta da Manuel Coves. In programma, i notissimi Concierto de Aranjuez  di J. Rodrigo, Concierto en Flamenco di F. Moreno-Torroba e Bolero di M. Ravel.
Ritorno a Gazoldo per le ore 21.00.
Prenotarsi da Marisa/Vittorio (0376.657148)



1° MASTER SULLA COMMEDIA DELL’ARTE
tenuto dal grande attore/maestro CARLO BOSO
Si tratta di uno straordinario LABORATORIO TEATRALE
della durata di tre giorni (da venerdì 1 a domenica 3 marzo)
per un totale di 20 ore (4 h. il venerdìe 8 ore il sabato e la domenica).
Il laboratorio si terrà nella sede/Centro Studi dell’Associazione Postumia
Esso si rivolge ad attori ed attrici già … in itinere ed a tutti gli appassionati di teatro, che intendano approfondire la conoscenza in particolare della Commedia dell’Arte,
Invero, nella Commedia dell’arte si sviluppano vari generi ed i caratteri dell’interprete, del mimo, del musico, dell’acrobata, del ballerino e dell’improvvisatore.
Partirà così la “nuova avventura”  – ideata dall’Associazione “Il vaso di Pandora” e da “Postumia” –  rivolta s tutti coloro che vogliano riscoprire le tradizioni attraverso la cultura ed il teatro, con particolari attenzione e cura anche per la tradizione mantovana e la sua storia.
Incominciamo… col botto, affidandoci  al massimo esperto di Commedia dell’Arte, CARLO BOSO appunto: attore, regista, direttore artistico del Teatro di Venezia, formatosi alla scuola del Piccolo Teatro di Milano. Dal 1982 vive a Parigi ed è regista e direttore dell’Accademie Internationale des Arts du Spectacle a Versailes.
Per le modalità di iscrizione al corso e per altre informazioni rivolgersi a CINZIA MANCIN (cell. 347 972 9654).
Imperdibile inizio!

Carlo Boso



Pubblicato in Appuntamenti di Postumia | Lascia un commento

DOMENICA 30 DICEMBRE

in Rocca Palatina – Palazzo Pacchielli Bosoni
via Marconi n.123 a Gazoldo degli Ippoliti (MN)

EUROCORDE IN MANTUA – Omaggio a Andrès Segovia
edizione 2019 per il TRENTENNALE DI POSTUMIA

Presentazione del programma di conferenze e concerti a cura di FRANCESCO BONFA’, FEDERICO GOFFI, GIANLUIGI MUTTI e EROS ROSELLI

Primo concerto
MAURO SCAPPINI, flauto
EROS ROSELLI, chitarra

G. B. Platti (1697-1763): Sonata op. 3 n. 6
G. Rossini (1792-1868): Andante con variazioni
F. Margola (1908-1992): Sonata IV
W. Burkhardt (1900-1955): Serenade op. 71
A. Piazzolla (1921-1992): Café 1930 e Bordel 1900

Mauro Scappini si è diplomato nel 1980 con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio di Brescia sotto la guida del M° Bruno Cavallo e si è perfezionato in seguito con grandi nomi quali J. P. Rampal, A. Marion e A. Adorjan. Vincitore nel 1980 del prestigioso Concorso Flautistico “F. Cilea” di Palmi e nello stesso anno di Primo Flauto nell’Orchestra dell’Angelicum di Milano (ora Milano Classica), collabora da anni con i maggiori Teatri di tradizione ed Orchestre Nazionali quali Teatro alla Scala, Filarmonica della Scala, Orchestra dei Pomeriggi Musicali, Milano Classica. Nelle recensioni a lui dedicate, vengono sottolineate costantemente le grandi doti espressive, basate sulla piena bellezza del suono e la grande naturalezza del fraseggio. Ha tenuto recitals e concerti con orchestre in tutta Italia, Europa, Paesi dell’Est e Stati Uniti, riscuotendo ovunque consensi da parte di pubblico e critica. Ha registrato per la “Sipario Dischi” e “Biesse Records” ed ora incide per la “Thymallus Records”. Docente di Flauto presso il Conservatorio di Brescia, si è diplomato in flauto antico “traversiere” nel 1999 presso il Conservatorio di Musica di Verona sotto la guida del M° Marcello Castellani.

Eros Roselli, allievo di Ruggero Chiesa, si diploma col massimo dei voti al Conservatorio di Brescia e si perfeziona con A. Gilardino, E. Fisk, M. Barrueco e D. Russell. Vince premi e riconoscimenti ufficiali ai concorsi “F. Sor” di Roma, Concorso di Savona, Premio Fundaciòn Guerrero di Madrid, “M. Canals” di Barcellona… Svolge un’intensa attività concertistica che l’ha portato a suonare per importanti istituzioni e rassegne concertistiche in Italia e all’estero. Vanta numerose incisioni discografiche (opere cameristiche e per chitarra sola). American Record Guide ha scritto di lui: “superb Italian guitarist Eros Roselli […] is a first-rate musician and he offers probing interpretations of even the most unassuming miniatures, employing his supple sense of phrasing, pristine articulation, and full tone to remarkably satisfying effect”. Ha tenuto master class in Spagna, Austria, Ungheria, Germania, Danimarca, Regno Unito, Lituania e Slovacchia. Laureato in sociologia all’Università di Trento con una tesi sulla musica contemporanea, è Docente di Chitarra presso il Conservatorio di Mantova dove ha svolto anche l’incarico di direttore. È autore di due libri sui Conservatori di musica e di saggi sul repertorio per chitarra. La sua attività è descritta in www.erosroselli.it

IN MOSTRA
 <…IO TI PREGO FAMMI TORNARE! >
del fotografo GIANNI BELLESIA

Brindisi degli auguri!
Felice Anno Nuovo!

Pubblicato in Appuntamenti di Postumia | Lascia un commento